Com'è la situazione sanitaria in Lituania? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Lituania? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Il livello qualitativo delle strutture sanitarie in Lituania e la reperibilità dei medicinali sono nel complesso sufficienti. Per interventi chirurgici non di routine è consigliabile rivolgersi alle strutture ospedaliere tedesche, austriache o scandinave (raggiungibili in un'ora e mezzo di volo). I cittadini italiani che si recano temporaneamente (per studio, turismo, affari o lavoro) nel Paese (Stato membro dell'Unione Europea) possono ricevere le cure mediche necessarie previste dall'assistenza sanitaria pubblica locale se dispongono della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (TEAM), cosiddetta Tessera Sanitaria. La TEAM sostituisce i precedenti modelli E110, E111, E119 ed E128 ed è in distribuzione da parte del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Coloro che non l'avessero ancora ricevuta possono rivolgersi alla propria ASL e richiedere il Certificato sostitutivo provvisorio. Per maggiori informazioni al riguardo si consiglia di consultare la propria ASL o il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it/ (Aree tematiche salute e cittadino; assistenza italiani all'estero e stranieri in Italia).
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Lituania, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo o il trasferimento in altro Paese.
Si sono registrati sporadici casi di salmonellosi nelle zone rurali. Si consiglia cautela nell'addentrarsi nelle zone boschive per il rischio di contrarre la borellosi o la meningite (causate da punture di zecche). Il cattivo stato delle condutture non garantisce la potabilità dell'acqua del sistema idrico cittadino, pertanto si consiglia di bere acqua minerale.