Com'è la situazione sanitaria in Croazia? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Croazia? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
L’assistenza sanitaria in Croazia risulta essere di livello discreto. Per quanto riguarda la salute pubblica, la Croazia non presenta infatti particolari rischi, non riscontrandosi né la presenza di focolai di malattie contagiose né particolari fenomeni di inquinamento. Si registrano, in alcuni casi, carenze di materiali, di strutture e di farmaci. I nomi dei prodotti non corrispondono spesso a quelli italiani. E’ bene pertanto portare con sé i foglietti informativi del farmaco di cui si ha bisogno al fine di consentire al medico locale ed al farmacista l’identificazione del principio attivo. Si fa presente che gli antibiotici assunti per via intramuscolare possono essere somministrati solo presso le strutture ospedaliere o, al di fuori da esse, da personale medico. Per l’uso di farmaci ansiolitici o antidepressivi e’ necessario disporre della documentazione medica e della relativa prescrizione, al fine di evitare possibili requisizioni di tale tipologia di farmaci ai valichi di frontiera.
Non vi sono malattie endemiche, tuttavia nei boschi è opportuno proteggersi contro le punture di zecche che possono causare la meningite. Il 1° novembre 2003 è entrata in vigore la Convenzione bilaterale (Italia-Croazia) sulla Sicurezza Sociale. In base a tale accordo, gli italiani che nei loro soggiorni brevi intendano ottenere l’assistenza sanitaria gratuita croata (limitata per i soli casi di emergenze), debbono richiedere prima di partire il “modulo 111 IT” alla propria ASL, che dovrà essere esibito alle Autorità sanitarie croate.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Croazia, un’adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
Si suggerisce, per eventuali disturbi renali, di evitare l’uso dell’acqua di rubinetto, che seppur potabile, in molte parti della Croazia risulta essere ad alto contenuto calcareo. Si consiglia di adottare, durante la permanenza nel Paese, misure preventive contro le punture di zanzara .