Com'è la situazione sanitaria in Bielorussia? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Bielorussia? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
La Bielorussia è purtroppo ancora segnata dalle conseguenze della catastrofe di Chernobyl, che ha contaminato alcune zone in modo molto grave (zona di esclusione) ed altre in maniera meno sensibile (zone a rischio), soprattutto nel Sud Est (Gomel e Mogilev), ed a macchia di leopardo su tutto il territorio nazionale. In caso di lunga permanenza, si tenga presente la possibilità di contaminazione radioattiva sia attraverso il cibo, sia nelle zone colpite succitate.
L'assistenza medica presso le strutture sanitarie statali bielorusse è di livello sufficiente ma non completa; in tali strutture esistono dei reparti a pagamento, dove è possibile avere un servizio migliore. In casi gravi è comunque consigliabile rientrare per farsi curare in patria. Sebbene la maggior parte dei farmaci di uso comune sia disponibile, si raccomanda al viaggiatore che necessiti di farmaci specializzati di portare con sé le quantità necessarie per il periodo di soggiorno e di annotare i principi attivi, anche in considerazione della barriera linguistica e dalla diversa denominazione commerciale della maggior parte dei preparati. In caso di necessità, il numero unico nazionale per la chiamata del soccorso sanitario è 103.
Qualora fosse necessario effettuare rimpatri sanitari d'emergenza, si possono utilizzare le compagnie aeree che operano quotidianamente (Lufthansa, Austrian Airlines, Lot). Esistono voli diretti Minsk - Roma Fiumicino e Minsk – Milano Malpensa, operati dalla compagnia di bandiera bielorussa Belavia (www.belavia.by, anche in lingua italiana) con frequenza di tre o quattro volte a settimana a seconda della stagione.
E' obbligatorio, per la legge locale, munirsi di un'assicurazione personale comprendente la copertura per infortuni e cure mediche. Tale assicurazione deve essere obbligatoriamente stipulata con Compagnie Assicurative autorizzate dal Governo bielorusso (di fatto sono solo Compagnie assicurative locali). E' possibile la stipula di tali assicurazioni all’arrivo all’aeroporto o quando si attraversa la frontiera bielorussa. Le assicurazioni stipulate con altre compagnie (comprese quelle emesse in Italia) non sono riconosciute valide sul territorio bielorusso.
Si consiglia di evitare di consumare cibo presumibilmente proveniente dalle zone contaminate, nonché in genere qualsiasi tipo di funghi. Si consiglia in ogni caso, prima della partenza, di contattare il proprio medico o le strutture sanitarie competenti per ulteriori consigli e/o indicazioni. Si attira altresi l’attenzione di coloro che intendono frequentare zone rurali, in particolare nel periodo estivo, sulle misure preventive da adottare nei confronti delle zecche che infestano le campagne e che veicolano notoriamente fattori contaminanti di gravi patologie.