Com'è la situazione sanitaria in Russia? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Russia? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Russia, una adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
Il livello delle strutture sanitarie ed ospedaliere in Russia, soprattutto al di fuori dai principali centri urbani, è inferiore a quello occidentale, non tanto per la carenza di professionalità del personale medico, quanto per attrezzature e medicinali. L'assistenza medica è a pagamento. Saltuariamente, si registrano casi di difterite, epatite virale, colera, tubercolosi etc. Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni antidifterica e quelle contro l’epatite A e B.
Da statistiche del Ministero della Sanità, si evince una percentuale molto elevata di casi di AIDS e di malattie veneree. Si segnala altresì che – nel maggio 2010 – sono stati riportati numerosi casi di morbillo ad Amur Oblast, nella provincia di Amurskaya.
È sconsigliabile bere acqua corrente, anche se ufficialmente potabile, per l'alta presenza di sali minerali (il sistema di depurazione e controllo, fra l'altro, in alcune zone non funziona in modo ottimale).