Com'è la situazione sanitaria in Armenia? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Armenia? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le strutture sanitarie in Armenia, pur se migliorate negli ultimi anni, permangono di mediocre livello qualitativo e quantitativo, soprattutto se confrontate con i livelli standard occidentali. In ogni caso, carente permane nel Paese l’assistenza sanitaria di tipo chirurgico di alto livello. Non si registrano malattie endemiche nel Paese. Tuttavia, si è recentemente riscontrata una recrudescenza di casi di tubercolosi e di epatite nelle forme più gravi. Le gastroenteriti sono molto frequenti tra i viaggiatori.
I casi di AIDS, pur in crescita, rimangono quantitativamente ridotti (stimabili in poche migliaia). Nonostante la presenza di casi mortali e di contagio dell'influenza da virus A/H1N1 nel 2009, la situazione e’ ora sotto controllo, non registrandosi livelli di allarme sociale.
A chi intende fare un viaggio in Armenia si raccomanda di fare una polizza assicurativa internazionale che copra anche le eventuali spese di rimpatrio aereo o trasferimento del malato in altro Paese.
Alcuni medicinali in Armenia potrebbero essere non in vendita o comunque di difficile reperimento. Si consiglia, pertanto, a chi necessita abitualmente di specifici farmaci di dotarsi per il viaggio di una scorta dei medicinali necessari.
Si consiglia di adottare misure preventive contro le malattie sessualmente trasmissibili in quanto non viene adeguatamente perseguita una politica di prevenzione.
Si consiglia di non bere l’acqua potabile della rete idrica (anche se bevuta da persone del luogo) e di assumere quella minerale imbottigliata e di non aggiungere ghiaccio nelle bevande. Negli Stati Uniti è stata vietata l’importazione dell’acqua minerale Jermuk, largamente diffusa in Armenia. Vanno evitate le insalate e verdure crude nei ristoranti dal momento che potrebbero essere state lavate male. Nei supermercati conviene sempre controllare la data di scadenza dei prodotti. Specialmente nel periodo estivo si consiglia di lavarsi frequentemente le mani.
Vaccinazioni consigliate, previo parere medico: l’antidifterica; l’antiepatite A e B; l’anti-rabbica (per i cacciatori, gli zoologi, i veterinari o le persone che staranno comunque a contatto con animali).