Com'è la situazione sanitaria in Guyana? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Guyana? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le condizioni igienico-sanitarie in Guyana sono accettabili. Le strutture sanitarie non sono tra le migliori, specie quelle pubbliche.
Si registra un sistematico incremento delle richieste di rimpatri d'emergenza con una tendenza a considerarlo come un atto dovuto, a spese dell'Erario, dal competente Ufficio Consolare. Com'è noto, invece, la normativa prevede che per poter accogliere la richiesta di rimpatrio, l'Ufficio debba verificare lo stato di contingente necessità economica del visitatore alla quale non si possa assolutamente sopperire nemmeno con aiuti da parte di familiari in Italia. Esiste, inoltre, un servizio di trasferimento rapido di valuta offerto dalla Western Union italiana (n. verde: 800464464) che provvede al trasferimento all'estero di denaro inviato dai familiari al connazionale che versa in condizioni di contingente necessità economica.
Si consiglia, comunque di stipulare prima di intraprendere il viaggio un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
Le strutture sanitarie alle quali si può fare riferimento sono:

STRUTTURE PUBBLICHE

The Public Hospital Georgetown, New Market Street, Georgetown,
Tel: +592 2 56900 or Tel: 2 62687/59673/78224.

Bartica Hospital, Second Road, Bartica, Essequibo,
Tel: +592 5 2339.

Best Hospital, Best, West Coast Demerara,
Tel: +592 64 702.

Charity Hospital, Charity,Essequibo
Tel:+592 71 204

Mabaruma Hospital, Mabaruma Compound, North West District,
Tel: +592 77 205.

Mahaica Hospital, Mahaica Village, East Coast Demerara,
Tel:+592 28 211.

Fort Wellington Hospital, Public Road, New Amsterdam, Berbice,
Tel: +592 3 2396.

New Amsterdam Hospital, New Amsterdam, Berbice,
Tel: +59232266.

STRUTTURE PRIVATE

Jesus Rescue Mission Children’s Hospital 67 Croal Street, Stabroek, Georgetown, Tel: +592 2 54090. Davis Memorial Hospital, 121 Durban Backlands Lodge, Georgetown,
Tel:+592 272041.

Prashad’s Hospital Ltd , 258–9 Middle and Thomas Streets, North Cummingsburg, Geogetown,
Tel: +592 2 67214 Fax: 2 67213.

Medical Arts Centre , 265 Thomas Street, North Cummingsburg, Georgetown,
Tel:+592 2 57402 Fax: 2 65220.

St Joseph’s Mercy Hospital , 130–2 Parade Street, Kingston, Georgetown,
Tel:+592 2 72070 Fax: 2 502260. www.mercy.hospital.org.gy

Woodlands Hospital, 110–11 Carmichael Street, North Cummingsburg, Georgetown,
Tel: +592 2-54050 Fax: 2 55865.

Il rischio di contrarre la malaria è ancora elevato nelle zone interne del Paese. Si consiglia pertanto a tutti coloro che intendessero recarsi in quelle zone la necessaria profilassi. Qualora si dovessero verificare stati febbrili costanti anche entro un anno dal termine del viaggio è opportuno consultare un medico. La profilassi antimalarica, infatti, non tutela totalmente dal rischio di contrarre la malattia. E’ presente il virus del dengue diffuso dalla zanzara (Aedes Aegypti) che prolifera nelle zone umide e nelle acque stagnanti e può diffondersi con celerità soprattutto durante la stagione delle piogge. Il dengue può manifestarsi nella sua forma classica ed in quella più pericolosa, di tipo emorragico. La prima presenta come sintomi stati febbrili anche elevati che possono essere facilmente confusi con un’influenza, dolori di testa, dolori intraoculari e muscolari in genere, vomito, diarrea. Il dengue emorragico, che compromette la coagulazione sanguigna e pone in serio pericolo la vita, può manifestarsi anche attraverso eruzioni cutanee. Per ulteriori informazioni sulle vaccinazioni e sulla profilassi antimalarica, si invita a rivolgersi alla propria USL prima della partenza.
Si registra infine un forte incremento dei contagi da virus HIV.

Si consiglia:
• di bere esclusivamente acqua da bottiglie sigillate senza aggiunta di ghiaccio.
• previo parere medico, le vaccinazioni contro la febbre gialla, il tifo e l’epatite A.