Com'è la situazione sanitaria in Colombia? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Colombia? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le strutture sanitarie private in Colombia sono, in generale, di buon livello e molto più attrezzate delle strutture pubbliche, ma a costo molto elevato. Non vi sono difficoltà per il reperimento dei farmaci, ma poiché vi è il rischio di medicinali contraffatti, si consiglia di rivolgersi esclusivamente a farmacie qualificate, evitando negozi non specializzati.
La situazione sanitaria nelle zone amazzoniche è particolarmente difficile, come pure nelle regioni ad est della cordigliera andina (Llanos), costa del Pacifico e regione del Magdalena Medio, con la presenza di malaria, febbre gialla e dengue . Numerosi casi di dengue si sono registrati dall’inizio del 2012 nei Dipartimenti di Huila, Meta, Valle, Caquetá, Tolima, Norte de Santander, Santander, Antioquia, Casanare, Cordoba e Cundinamarca.
Presso l'agenzia di viaggio AVIATUR in Bogotà è stato istituito un Servizio Medico in grado di fornire un aggiornamento costante sulla situazione sanitaria del Paese:
Servicios Medicos AVIA - Carrera 11 n. 82/01 -
Tel. 0057-1-621 46 03 (diretto) 621 46 59 (centralino) -
Sito web: aviatur.com.co (settore documentación)
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

A coloro che intendono recarsi nelle zone del Paese sopra indicate, si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica e il vaccino contro la febbre gialla.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Colombia, un’adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.
A Bogotà e nelle principali città l'acqua è potabile e disinfettata con cloro. In alcuni quartieri, tuttavia, si continuano a registrare casi di infezione intestinale dovuti all'acqua corrente.
Si suggerisce di:
- bere acqua minerale e bibite sigillate, senza aggiungere ghiaccio o, prima di bere l’acqua corrente, farla bollire specie in aree extraurbane;
- fare uso di cibi (carne, pesce e verdure) solo se ben cotti e di mangiare frutta solo priva di buccia.