Com'è la situazione sanitaria in Senegal? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Senegal? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le strutture sanitarie private nella capitale sono generalmente affidabili, tranne che per la cura di alcune patologie specialistiche, mentre in generale è sconsigliato il ricorso a strutture sanitarie pubbliche in Senegal.
Si consiglia, pertanto, di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Senegal, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza.
Si registra un’alta incidenza di malattie infettive a livello endemico quali, meningite, malaria, dengue, tifo e colera soprattutto nella stagione umida. Vi è inoltre rischio di infezione del virus della “Chikungunya”.
Sono consigliate, previo parere medico, le seguenti vaccinazioni: febbre gialla, meningite, epatite A e B, tetano e tifo, nonché la profilassi antimalarica.
Il tasso di AIDS è in crescita negli ultimi anni, soprattutto nelle regioni meridionali del Paese, ma ancora contenuto rispetto alla media della regione.
Si consiglia di:
- bere solo acqua minerale e bibite in bottiglia, senza l’aggiunta di ghiaccio.
- fare attenzione al forte rischio regionale di contraffazione dei medicinali. Acquistare medicinali solamente in farmacie centrali, e, se possibile, portare con sé farmaci specialistici di scarsa disponibilità in Africa.