Com'è la situazione sanitaria in Mali? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Mali? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
La situazione sanitaria in Mali è quella tipica di un Paese in via di sviluppo con una rilevante incidenza di malattie infettive. Sono ricorrenti le epidemie di meningite e di colera e le strutture sanitarie sono carenti. In caso di necessità si consiglia di rivolgersi alle strutture pubbliche più affidabili che sono i due Ospedali Universitari di Bamako Point G e Gabriel Touré.
Il Mali presenta una forte incidenza di malaria durante i periodi più caldi dell’anno. Occorre valutare la possibilità di trattamento antimalarico prima della partenza e/o durante il soggiorno.
L’incidenza dell’AIDS non è particolarmente significativa. Più pericolosa la Bilarziosi, infezione che si può contrarre facendo il bagno nelle acque fluviali.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Mali, una polizza assicurativa internazionale che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche l’eventuale rimpatrio d’emergenza.

Si consiglia:
- di effettuare, previo parere medico, le vaccinazioni contro l’epatite A e B, la meningite, il tetano e nonché la profilassi antimalarica;
- di bere solo acqua minerale e bibite in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio;
- di fare attenzione ai farmaci acquistati in loco, data la forte incidenza del fenomeno della contraffazione di farmaci in Africa Occidentale.