Com'è la situazione sanitaria in Madagascar? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Madagascar? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Nonostante la presenza di diverse strutture sanitarie, il sistema sanitario del Madagascar non è in genere in grado di sostenere casi d’urgenza che prevedono interventi delicati e complessi. In tali casi si rende necessario un trasporto sanitario verso zone adeguatamente attrezzate, come il Sud Africa o La Réunion. Si consiglia quindi, prima di partire, di stipulare un’assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche un eventuale trasferimento del paziente in altro luogo o il rimpatrio aereo sanitario.
È inoltre preferibile che l'assicurazione sanitaria garantisca l'opportunità di ottenere degli anticipi di denaro in caso di ricoveri ospedalieri. Spesso, infatti, nessuna prestazione sanitaria viene erogata da cliniche private senza il pagamento anticipato di un deposito (che talvolta può essere molto elevato). Può esserci tra la struttura sanitaria e la compagnia assicuratrice una convenzione che consenta di evitarlo.
L'approvvigionamento di medicinali non presenta in genere problemi particolari ad Antananarivo, mentre può essere difficoltoso nel resto del Paese.

Si consiglia:
• di mantenere sempre un elevato livello d’igiene personale e di adottare particolari misure preventive;
• di evitare di mangiare cibi crudi,
• di bere acqua e bevande in bottiglia senza aggiunta di ghiaccio;
• previo parere medico, la vaccinazione contro l’epatite A e B e la febbre gialla;
• previo parere medico, la profilassi antimalarica (la malaria è diffusa soprattutto nelle zone costiere);
• di non bagnarsi in fiumi e laghi d’acqua dolce a causa della biliarziosi;

Sono stati registrati nel Paese casi sporadici di colera e rabbia, trasmessi dai cani randagi. Inoltre, nelle regioni di Alaotra Mangoro, Analamanga, Itasy, Vakinakaratra e Anosv, sono stati registrati in passato, casi di febbre della Rift Valley. Si consiglia a titolo cautelativo di adottare le misure preventive contro le punture di zanzare che causano il contagio.
Va infine sempre tenuto presente che il virus HIV (AIDS) è molto diffuso.