Com'è la situazione sanitaria in Lesotho? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Lesotho? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le strutture sanitarie in Lesotho sono in genere assai carenti; in casi di emergenza si consiglia di recarsi in Sud Africa, dove si trovano ottime strutture sanitarie private. Si consiglia, in ogni caso, di stipulare, prima di partire, un’assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche anche un eventuale rimpatrio aereo sanitario. È preferibile che l'assicurazione sanitaria preveda anche la possibilità di erogare anticipi in caso di ricovero ospedaliero. Le cliniche private, infatti, non erogano prestazioni mediche senza il pagamento anticipato di almeno un deposito, talvolta molto oneroso. Il deposito non viene richiesto qualora esista tra la struttura sanitaria e la compagnia assicuratrice una specifica convenzione. Non si riscontrano particolari difficoltà nel reperimento dei principali farmaci in commercio. Non vi sono attualmente rischi di malattie endemiche né epidemie in corso, fatta eccezione per la presenza, comunque non comune, di bilharziosi (presso fiumi e laghi) e di rickettosi (tick fever). Va infine sempre tenuto presente che l'intera Africa meridionale è una delle regioni al mondo in cui l’AIDS è maggiormente diffuso.

L'acqua corrente ed il cibo non presentano in genere problemi particolari, soprattutto nelle grandi città e nelle strutture in prossimità delle maggiori aree turistiche. Si consiglia, in ogni caso, di:
- mantenere un alto livello d'igiene personale;
- mangiare solo cibi ben cotti e bere solo acqua e bevande in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio.