Com'è la situazione sanitaria in Guinea? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Guinea? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
In Guinea si registra una rilevante incidenza di malattie infettive. Le strutture sanitarie sono del tutto insufficienti, così come la disponibilità di farmaci. La qualità dell’acqua, anche in città e negli alberghi, non è affidabile. Sono ricorrenti le epidemie di colera durante la stagione delle piogge mentre la malaria è endemica nel Paese. Nell’anno 2009 si sono registrati casi anche mortali di febbre gialla, rabbia, meningite, poliomelite, colera. Nessun caso di influenza suina è stato registrato. L’incidenza dell’HIV-AIDS è significativa, anche se non superiore alla media regionale.
Si consiglia, di effettuare, previo parere medico, la profilassi antimalarica e le vaccinazioni contro colera, tifo, meningite ed epatite A e B. Si consiglia altresì di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Guinea, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.


Si consiglia infine di:
- adottare misure igienico-sanitarie ed alimentari durante la permanenza nel Paese;
- non utilizzare farmaci acquistati per strada o presso bancarelle;
- bere solo acqua minerale e utilizzarla anche per l’igiene orale, senza l’aggiunta di ghiaccio nelle bevande;
- consumare soltanto cibi ben cotti evitando ortaggi e verdure crude;
- evitare la balneazione nelle acque di fiumi o di bacini stagnanti in quanto a rischio di infezione parassitaria.