Com'è la situazione sanitaria in Eritrea? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Eritrea? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Il sistema sanitario in Eritrea è carente di strutture ed infrastrutture e di un adeguato livello di preparazione medica e paramedica. Gli ospedali non sempre possiedono attrezzature diagnostiche e chirurgiche aggiornate. Il ricovero in ospedale è consigliato solo in casi di estrema urgenza.
La disponibilità di farmaci in Eritrea è scarsa. Si consiglia di portare con sé una scorta di medicinali essenziali e di primo soccorso.
Si raccomanda di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Eritrea, un’assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese. Si ricorda che le autorizzazioni al rimpatrio sanitario, sia in caso di volo di linea che di volo speciale, sono soggette ad autorizzazione da parte delle Autorità eritree e possono comportare lunghi tempi di attesa. Si fa presente che qualsiasi rimpatrio in Italia, necessario in casi di emergenza sanitaria, deve avvenire tramite aerei di linea, non disponibili tutti i giorni.
Se si intende raggiungere le zone del bassopiano Orientale ed Occidentale, si consiglia, sempre, dietro parere medico, la profilassi antimalarica e l'uso di repellenti per insetti e zanzare. Sull'altopiano, invece, che si trova ad un’altitudine media di 2.300 metri s.l.m., non è necessario eseguire la profilassi antimalarica. Si segnala che nel bassopiano si può contrarre la Dengue. In questo caso si consiglia di consultare un medico prima di assumere aspirina o prodotti derivati in quanto controindicati in caso di dengue.
Inoltre è possibile ottenere informazioni ed aggiornamenti sui Paesi dove si sono registrati casi dell'influenzasuina(virus A/H1N1) e consigli per i viaggiatori.
Vaccinazioni consigliate, previo parere medico: l’antiepatite A e B, l’antitetanica e l’antitifica.

Si consiglia inoltre di:
- non consumare verdure crude (salvo quelle sterilizzate in precedenza);
- bere solo acqua in bottiglia e senza aggiungere ghiaccio (anche nelle bevande).
La permanenza nell’altopiano, a causa dell’altitudine, può risultare dannosa per i viaggiatori con patologie cardiache e gravi problemi respiratori.