Com'è la situazione sanitaria in Camerun? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Camerun? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Gli ospedali nei centri più importanti del Camerun (Yaoundé, Douala, Garoua) sono sufficientemente attrezzati per gli interventi di routine e per la cura delle malattie tropicali, mentre nei piccoli centri le strutture sanitarie sono assolutamente carenti, quelle private non sono sufficienti. La reperibilità dei farmaci di base è buona. Si sconsiglia in ogni caso di sottoporsi ad interventi chirurgici in loco.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Camerun, un'assicurazione sanitaria che preveda oltre alla copertura delle spese mediche, anche l'eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese del malato.
Il Paese è classificato zona 3 ad alto rischio malarico. Si consiglia, previo parere medico, la profilassi antimalarica prima della partenza e dopo il rientro in Italia. Si consigliano, inoltre, previo parere medico le vaccinazioni contro: tifo, epatite A e B. Il tasso di sieropositività HIV è ufficialmente del 5,5% e supera il 50% negli ambienti a rischio (prostituzione e tossicodipendenza).

Si consiglia di:
- evitare cibi crudi, verdure non trattate;
- bere acqua in bottiglia senza l’aggiunta di ghiaccio;
- consumare, a titolo cautelativo, carne e uova di volatili solo se ben cotte e di evitare ogni forma di contatto diretto con volatili e pollame (nel marzo 2006 si è verificato un caso di influenza aviaria in un allevamento nel Nord del Paese).