Com'è la situazione sanitaria in Benin? Serve una assicurazione sanitaria per andare in Benin? Servono vaccini o particolari precauzioni mediche?
Le strutture sanitarie del Benin sono inadeguate ed è limitata la reperibilità di medicinali. Si consiglia quindi di viaggiare muniti di una scorta di medicine per disturbi comuni e per eventuali particolari necessità personali. La situazione relativa alla sanità è nella media regionale. Vi è comunque il rischio di contagio da HIV/AIDS. Inoltre, durante la stagione delle piogge, sono presenti malaria e colera. Per informazioni su profilassi e vaccinazioni consigliate si suggerisce di rivolgersi ai centri di vaccinazione internazionali delle ASL.
Maggiori informazioni possono anche essere reperite presso la propria ASL o consultando il sito del Ministero della Salute: www.ministerosalute.it o dell'Organizzazione Mondiale della Sanità: www.who.int/csr/don.
Si consiglia di stipulare, prima di intraprendere un viaggio in Benin, un’adeguata assicurazione sanitaria che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo sanitario o il trasferimento in altro Paese.

Si consiglia:
• cautela contro le patologie tipiche delle zone tropicali;
• previo parere medico, nei mesi invernali (da novembre a marzo), la tempestiva vaccinazione contro la meningite che è endemica nel nord del Paese;
• previo parere medico, la profilassi anti-malarica soprattutto per brevi soggiorni (al dì sotto dei due mesi); per periodi di permanenza prolungati si consiglia di far riferimento ai suggerimenti di un medico di fiducia;
• di evitare cibi crudi e di bere solo acqua bollita, filtrata o minerale;
• non aggiungere ghiaccio nelle bevande.

Si consigliano, previo parere medico, le vaccinazioni contro: il tifo, l’epatite A e B, e quelle contro le epidemie che si potrebbero verificare nel corso dell’anno. A tale riguardo si suggerisce di consultare il sito internet dell’ Organizzazione Mondiale della Sanità sopra riportato.